Italiani all’estero

La partenza, i viaggi, il ritorno, i successi, la nostalgia, l'amore, il lavoro, le guerre...

nelle storie di centinaia di italiani che hanno lasciato il nostro Paese e attraversato il mondo, dall’Ottocento a oggi. Tratte dall’Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano.

Raccontano le loro storieTutti gli autori

Oberdan Pardini

sono nato a:

Viareggio (Lucca) nel 1911

e sono andato in

racconto di:

Giulio Basetti Sani

sono nato a:

Firenze nel 1912

e sono andato in

racconto di:

Gaetano Carlucci

sono nato a:

Melfi (Potenza) nel 1834

e sono andato in

racconto di:

Franco Mannucci

sono nato a:

Massa (Massa-Carrara) nel 1867

e sono andato in

racconto di:

Giovanni Arru

sono nato a:

Pozzomaggiore (Sassari) nel 1890

e sono andato in

racconto di:

Santo Fazzio

sono nato a:

Enna nel 1930

e sono andato in

racconto di:

Dai DiariTutti i Diari

Il bianco taumaturgo
Mario Felli

Un giorno, al nostro accampamento formato dalle nostre tende vicine al segnale trigonometrico, arriva un...

La sistemazione a bordo
Maria Pia Baldaccini

ANGELO Mi alzo presto, verso le 7, alle 8 sono in coda per i visti e...

La terra delle opportunità
Colomba Romano

Lì in America iniziai una seconda fase della mia vita, ed ebbero modo di maturare...

Anni perduti
Filippina Mincio

Nel frattempo gli inglesi avevano occupato Bengasi. Mio marito era stato catturato, ma era riuscito...

Minturno nel Connecticut
Colomba Romano

Ad un’ora di macchina da New York si era creata una piccola Minturno. Non so...

Lingue lontane e vicine
Franco Mannucci

Giunti a Varsavia scendemmo all’Hôtel Rome. Poiché il nome era francese, io lo preferii nella...