Invia la tua storia

Caro lettore, il sito “Italiani all’estero, i diari raccontano” vuole arricchirsi con altre storie di vita e condividerle con gli altri lettori, e contribuire allo stesso tempo a incrementare il patrimonio dell’Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano.

Se vivi o hai vissuto all’estero, hai scritto o vuoi scrivere una testimonianza breve della tua esperienza di vita (massimo 5 pagine o 10 mila battute spazi inclusi) scarica il modulo di partecipazione, compilalo ricordandoti di marcare la voce “desidero che il testo venga depositato SENZA concorrere al Premio”, e invialo in allegato insieme alla tua testimonianza e a una fotografia a bassa risoluzione, utilizzando lo spazio qui a fianco. Affinché tua storia venga valutata per essere pubblicata dovrà:

  • rispettare la lunghezza indicata
  • essere realmente accaduta
  • essere autobiografica
  • essere salvata e allegata in formato .doc/.docx
  • contenere almeno una foto dell’autore

I curatori del sito si impegnano a leggere e valutare tutte le storie arrivate. Se la tua storia verrà scelta per essere pubblicata verrai informato con un’email dai curatori del sito. Tutte le storie brevi pervenute con i requisiti richiesti saranno raccolte e custodite dall’Archivio dei diari nel fondo “Testimonianze” e saranno sottoposte alle norme che regolano l’accesso al patrimonio archivistico.

Se invece hai già scritto una testimonianza (diario, memoria o raccolta di lettere) più lunga di 5 pagine o 10 mila battute, o se possiedi un’analoga testimonianza scritta da un tuo parente, inviala all’Archivio dei diari e partecipa al Premio Pieve Saverio Tutino, il concorso annuale indetto dall’Archivio dei diari riservato alle scritture autobiografiche inedite.
Segui le indicazioni per partecipare al concorso sulla pagina del Premio Pieve e leggi attentamente il regolamento.
Non sono ammessi:

  • i testi già pubblicati o stampati in forma tipografica o diffusi in internet;
  • per i testi stampati in tiratura limitata, l’autore o proprietario deve dichiarare, nel modulo di partecipazione, il numero delle copie stampate. L’Archivio diaristico nazionale si riserva di ammettere al concorso gli elaborati stampati in tiratura limitata;
  • i saggi, le opere in versi, le raccolte di poesie, fotografie o documenti, i romanzi, gli elaborati scolastici e in genere tutte le opere di fantasia e quelle ritenute dall’Archivio non a carattere strettamente autobiografico (biografie, memorie non riferite a se stessi ecc.).

Acconsento che Fondazione Archivio Diaristico Nazionale tratti i miei dati personali qui inseriti per le finalità descritte nella nostra privacy policy